Si concluderà oggi, lunedì 9 maggio, uno degli eventi generalmente più attesi per quanto riguarda l’arredamento ed il design da interno.
La manifestazione, che si ripresenta come ogni anno con cadenza semestrale, ha avuto a disposizione ben tre padiglioni, in quel di Viale Antonio Ciamarra a Roma.
Lo spazio è quello di Nuova Fiera Roma; l’evento, è iniziato il 30 aprile.

Un grande successo ancora una volta.
Non è infatti passata per nulla sottotono l’edizione 2001 dell’evento più importante della stagione primaverile – estiva romana, il MOA Casa primavera 2011.
La tematica, e come potrebbe essere altrimenti, è quella dell’arredamento e del design.
Un appuntamento che si rinnova tutti gli anni mantenendo però, cosa decisamente atipica, una cadenza semestrale, così da garantire maggiore visibilità ‘periodica’ alle esposizioni.

Per l’occasione, si sono mobilitate in blocco e riversate nella zona ‘Nuova Fiera di Roma’ tutte le maggiori aziende italiane che rispondono alle nuove realtà dell’arredamento, curando, all’interno dei tre padiglioni messi a disposizione, una serie di proposte per quanto concerne il complemento d’arredo, la mobilia generale, camere da letto e mobili da bagno.
La manifestazione terminerà oggi, dopo il periodo di tempo trascorso dalla inaugurazione di sabato 30 aprile.

Un occhio di riguardo, è andato alle nuove tendenze.
Nello specifico, Moa Casa ha dedicata uno spazio particolare ad alcuni elementi di arredo, come la scelta di piastrelle (per arredare zone da esterno ma anche e soprattutto zone sanitarie – ndr) e l’utilizzo sempre più diffuso di parquet all’interno di abitazioni.
Per concludere, Moa Casa ha partecipato anch’essa ai festeggiamenti per i 150 dell’Unità d’Italia, dedicata un piccolo spazio proprio alla ricorrenza ed adibendolo a mini – museo, dedicato all’esposizione di pezzi esclusivi ed unici, risalenti tutti alle case nobiliari della storia italiana.
Decisamente un bel modo per festeggiare.

Purismo: in una parola, unicità.
Materiali pregiati e scelti in natura, così come la gamma di colori, ornata da motivi floreali.
E’ questo il diktat della linea Memento, pensata per il bagno, portando la nostra zona sanitaria all’essenzialità, privandoci di tutto il superfluo.

E’ disponibile, sin dalla sua immediata data d’uscita ufficiale, come vera e propria collezione completa, dove nulla è lasciato al caso e ogni singolo elemento arredativo è pensato per una totalità d’insieme.
Stiamo parlando di Memento, una collezione arredobagno davvero incredibile quanto particolare.
La linea madre di tutti i pezzi, è quella del purismo, inteso in questo caso come selezione spietata ma giustificabile di elementi e materiali naturali, scelti tra i più pregiati, lasciando così spazio ad un senso di bellezza prima di tutto individuale, dove le forme del design nitido e al contempo netto, permettono all’ambiente una liberazione del superfluo.

Oltre ai classici lavabi e lavami, perfetta l’integrazione con il WC ed il bidet in coordinato.
La collezione, lascia inoltre spazio alla versatilità e alla personalità.
Ogni pezzo, presenta infatti cloro come il bianco semplice ed il gossy black, che interagiscono perfettamente tra loro creando un ambiente unico e sofisticato, senza rinunciare proprio per questo ad un alto livello di design e senza lesinare sulla qualità dei materiali.

A trasportarci verso una nuova dimensione, sicuramente contribuisce la finitura Bright Oak: infatti, l’impiallacciato di legno di quercia, si presenta quantomeno singolare al tatto e ricco di personalità al tatto.
Meglio ancora, coniugato con le superfici in ceramica e vetro.